Decine di chiamate di soccorso stamane per dare l'allarme sulla sparatoria avvenuta in via Cadore 48, a Milano.

Enzo Anghinelli - la vittima - con precedenti per traffico di stupefacenti, è stato raggiunto da un colpo di pistola allo zigomo sinistro e i testimoni hanno visto il suo volto completamente insanguinato. Gli abitanti dei palazzi circostanti hanno sentito diversi colpi esplosi dal commando - composto da due uomini in scooter - che ha inseguito l'uomo nella sua auto per poi sparargli.

Dopo il primo allarme, sul posto è arrivata una volante del commissariato di zona. Tutte le persone che si trovavano intorno all'area della sparatoria sono state bloccate perché le loro versioni saranno utili per risalire ai responsabili. Dalle prime testimonianze pare che i due sicari fossero vestiti di scuro e avessero urlato qualcosa al loro bersaglio prima di sparare.

L'intervento delle volanti della polizia consente anche di ricostruire che hanno avvicinato la vittima mentre era in auto, ferma al semaforo rosso; hanno sparato, e appena e' scattato il verde i due sono scappati a tutta velocità.

Anghinelli era stato coinvolto non solo nell'operazione dei carabinieri del 2007 per traffico di cocaina a Milano, ma anche nell'indagine "White" sempre dell'Arma, che nel 2012 porto all'arresto di 45 persone per traffico di stupefacenti dal Sudamerica

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome