Foto Depositphotos

Colpo basso degli Stati Uniti che lanciano un massivo attacco informatico contro i sistemi missilistici iraniani, proprio mentre il presidente Trump esclude attacchi aerei sul paese o qualsiasi forma di difesa.

Lo rivela il Washington Post, specificando che il gesto costituisce una rappresaglia dopo l'abbattimento del drone americano per la sorveglianza e dopo gli attacchi a due petroliere che Washington attribuisce a Teheran. Il cyber attacco ha disabilitato i sistemi informatici che controllano i sistemi di lancio di razzi e missili.

Salgono quindi le tensioni tra i due stati, iniziata quando il paese a stelle e strisce lo scorso anno è uscito dall'accordo nucleare siglato nel 2015 tra l'Iran e le maggiori potenze mondiali ripristinando le sanzioni, ed innescando il tracollo economico in Iran.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome