Il professor Pugliese, alla destra, con Pelè

Il professor Stanislao Pugliese, docente di italiano alla Italian-American Studies della Hofstra University, ha ricevuto una borsa di studio Fulbright 2020 per insegnare alla Università di Calabria la prossima primavera. Il prof. Pugliese effettuerà anche delle ricerche sui modelli di emigrazione e immigrazione. Inoltre, approfittando del viaggio in Italia, ha anche l'intenzione di portare a conclusione un libro che sta scrivendo sulla città di Napoli.

Il Fulbright Program è stato istituito nel 1946, dall'allora senatore dell'Arkansas J. William Fulbright, è sostenuto dal U.S. Department of State's Bureau of Educational and Cultural Affairs. Circa 1600 studenti americani, 4.000 stranieri e 2.100 ricercatori ricevono i premi oltre a diverse centinaia di docenti e professionisti. "Una volta lo studio della emigrazione era ampiamente ignorato in Italia - ha spiegato il prof. Pugliese - ma ora con circa 60 milioni di discendenti di italiani che vivono fuori dal Paese si è trasformato in un campo di studio legittimo e parte della storia critica italiana. Oltre a studiare l'emigrazione dall'Italia è interessante osservare perché ora tanta gente sta entrando nel Paese".

Pugliese è convinto che i suoi nuovi studenti alla Università di Calabria gli offriranno una nuova prospettiva sul tema. "Mi aspetto che molti studenti siano calabresi - ha aggiunto - con forti radici in quel territorio, sarà interessante imparare come percepiscono il passato e quale impatto ha avuto l'immigrazione sulla loro regione". Ma c'è anche un altro aspetto che lega, ancora di più, il prof. Pugliese a questa sua nuova esperienza. "Sia mia madre che mia moglie - ha rivelato - sono emigrate dalla Calabria quando erano bambine. Mia madre lasciò l'Italia dopo la Seconda Guerra Mondiale, era una adolescente. Era una famiglia di contadini e anche se diverse volte siano andati in Calabria, io e i miei figli abbiano la doppia cittadinanza, è molto significativo poter tornare un'altra volta in Calabria, ma questa volta da docente e con una platea così interessante e vasta di studenti italiani".

Tony Porpiglia-Caterina Pasqualigo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome