L'amministrazione statunitense "sta valutando molto seriamente" la possibilità di "mettere fine alla cittadinanza come diritto di nascita". Lo ha detto il presidente Donald Trump, parlando dalla Casa Bianca.

Negli Stati Uniti è in vigore lo ius soli, per cui chiunque nasca sul territorio è automaticamente cittadino statunitense.

Il principio è noto anche come "birthright citizenship", cittadinanza come diritto di nascita, ed è sancito dal Quattordicesimo emendamento della Costituzione, introdotto nel 1868. Più volte, in passato, Trump si è scagliato contro lo ius soli: "Un diritto ridicolo, lo abolirò".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome