Cristiano Ronaldo, stella della Juventus (Depositphotos)

All'Allianz Stadium di Torino, la Juventus supera 2-1 il Bologna, infilando la quinta vittoria consecutiva in serie A (la sesta contando anche la Champions) e consolidando il primato in classifica sull'Inter. Ma contro i rossoblù, ben disposto in campo e deciso a giocarsela a viso aperto con i primi della classe, i bianconeri hanno sofferto e non poco.

FESTA PER RONALDO: 700 GOL IN CARRIERA
La partita, in ogni caso, è stato sbloccata da Ronaldo celebrato, questa sera, per i 700 gol in carriera: prima del fischio d'inizio, l'attaccante è stato celebrato con una maglia speciale consegnatagli dal presidente bianconero Andrea Agnelli.

BIANCONERI IN VANTAGGIO CON CR7
Il gol dell'1-0 juventina reca, infatti, la firma di CR7, implacabile, ad insaccare in rete un involontario assist di Krejci battendo uno Skorupski non apparso proprio impeccabile nella circostanza. Il Bologna sette minuti più tardi, raggiunge il pareggio con Danilo che di destro, in controbalzo, buca Buffon a fil di palo.

PJANIC GOL, LA JUVE VINCE
Nella ripresa, Juve di nuovo in vantaggio al 9' con Pjanic che, con un rasoterra di piatto destro, insacca una respinta di Bani su conclusione di Ronaldo. E' il gol che sblocca definitivamente il risultato a favore degli uomini di Sarri.

TOCCO SOSPETTO DI DE LIGT IN AREA
Da segnalare, nel recupero un tocco dubbio di gomito di De Ligt in area, giudicato però involontario dal Var e recriminazioni rossoblù per una traversa di Santander.

LO STADIUM APPLAUDE MIHAJLOVIC
Prima del fischio d'inizio del match, dagli spalti dello Stadium sono piovuti grandi applausi per il tecnico rossoblù Mihajlovic, di nuovo in panchina 11 giorni dopo aver completato il secondo ciclo di chemioterapia per curarsi dalla leucemia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome