Il nuovo logo del massimo campionato di calcio

È appena finita la tre giorni di Coppe e già ci si rituffa nel campionato, che poi vivrà pure il turno infrasettimanale, destinato a condizionare le scelte di diversi allenatori. La nona giornata scatta stasera con Verona-Sassuolo, poi un sabato con le prime due della classe e l’esordio di Thiago Motta sulla panchina del Genoa. Chiudono Roma-Milan e Fiorentina-Lazio.

VERONA-SASSUOLO stasera, ore 20.45

Verona Juric potrebbe confermare la formazione che ha perso con onore a Napoli. Il dubbio sembra in attacco, con Pessina e Zaccagni che si giocano una maglia per affiancare Verre alle spalle di Stepinski.

Sassuolo Non recuperano Ferrari e Chiriches. Se De Zerbi non dovesse tornare al tridente, a centrocampo si giocano due maglie Magnanelli, Obiang e Locatelli. In attacco sono intoccabili Berardi e Caputo.

LECCE-JUVENTUS domani, ore 15

Lecce Rispoli potrebbe rilevare Meccariello a destra, mentre Farias spera di prendere il posto di Falco per affiancare Babacar.

Juventus Titolare sempre, Bonucci a Lecce potrebbe riposare, con Rugani che spera nell’esordio stagionale. Ancora out Ramsey e Douglas Costa, ci sarà Bernardeschi dietro a CR7 e uno tra Dybala e Higuain. Possibile turnover anche a centrocampo, con Bentancur al posto di Khedira.

INTER-PARMA domani, ore 18

Inter Reduce dal match di Champions e impegnata poi nell’anticipo del turno infrasettimanale (martedì a Brescia) l’Inter potrebbe fare un turnover light. Speranze per Biraghi a sinistra, Vecino in mezzo al campo e Politano per uno tra Lautaro e Lukaku. Difficile il recupero di D’Ambrosio e Sensi.

Parma Già senza Alves e Inglese, D’Aversa perde anche Cornelius. Dietro tocca a Gagliolo, davanti giocherà uno tra Sprocati e l’ex Karamoh. Imprescindibili Kulusevski e Gervinho, Hernani potrebbe prendere il posto di Scozzarella a centrocampo.

GENOA-BRESCIA domani, ore 20.45

Genoa Motta recupera Romero e Biraschi, out a Parma per squalifica, e dovrebbe puntare sul 4-3-3 con Pajac a sinistra r l’infortunato Criscito e l’esclusione di Ghiglione. Nel tridente offensivo, Kouame e Pandev ai fianchi di Pinamonti.

Brescia Perso Dessena, dovrebbe abbassarsi Romulo, con Spalek trequartista. Sempre out Torregrossa, potrebbe rivedersi dal 1’ la coppia Balotelli-Donnarumma.

BOLOGNA-SAMPDORIA domenica, ore 12.30

Bologna Destro starà fuori sino a metà novembre, Santander potrebbe prendersi una maglia da titolare con Palacio a sinistra al posto di Sansone. Sempre out pure Tomiyasu e Medel, è in dubbio anche Dijks.

Sampdoria Ranieri potrebbe confermare l’undici che ha fermato la Roma. Dubbi sul partner di Quagliarella, con Caprari e Bonazzoli che insidiano Gabbiadini.

ATALANTA-UDINESE domenica, ore 15

Atalanta Muriel dovrebbe tornare titolare al posto di uno tra Malinovskyi, Ilicic e Gomez. Hateboer si candida a destra, con Pasalic che potrebbe mandare in panchina uno tra De Roon e Freuler.

Udinese Da verificare se Tudor insisterà con le due punte o avanzerà De Paul, reinserendo Fofana a centrocampo.

SPAL-NAPOLI domenica, ore 15

Spal Da valutare il recupero di Di Francesco, Floccari favorito per affiancare Petagna. Rientra Strefezza dopo la squalifica, ma sulle fasce dovrebbe toccare a Sala e Reca.

Napoli Probabile turnover dopo la Champions, con Milik di nuovo titolare e Insigne al suo fianco, con Zielinski a sinistra. Difficile il recupero di Mario Rui e Ghoulam, quindi Di Lorenzo ancora a sinistra e Malcuit a destra. Manolas non ha giocato in Coppa per un dolore al costato che gli rende difficile la respirazione, pronto Luperto.

TORINO-CAGLIARI domenica, ore 15

Torino Mazzarri valuta l’ipotesi tridente, con Iago e Verdi dietro a Belotti. A quel punto inizierebbe in panchina uno tra Lukic e Baselli. Possibili cambi anche sugli esterni.

Cagliari Confermato Faragò a destra, con Pellegrini a sinistra. Possibile qualche variazione a centrocampo, col ritorno di Nandez e forse anche di Ionita. Conferme in attacco per Joao Pedro e Simeone.

ROMA-MILAN domenica, ore 18

Roma Molto ruota attorno al recupero di Under, che però dopo 45 giorni di stop andrebbe al massimo in panchina. Più difficile che ce la faccia Mkhitaryan. Con gli altri lungodegenti e la squalifica di Kluivert, la coperta è corta non solo a centrocampo, dove l’unico di ruolo è Veretout. Probabile venga adattato Pastore.

Milan Presto per capire se nella girandola in attacco per la prima volta potrebbe toccare a Suso iniziare in panchina. Piatek spera di tornare dal 1’. Di sicuro ci sarà Calabria (squalificato contro il Lecce) al posto di Conti.

FIORENTINA-LAZIO domenica, ore 20.45

Fiorentina Anche a Brescia Montella ha insistito con Ribery e Chiesa, senza un vero attaccante. Probabile che contro la Lazio venga confermato lo stesso undici.

Lazio Dopo il turnover di Coppa, torna la squadra tipo. Lazzari dovrebbe riprendersi il posto a destra. Correa favorito su Caicedo.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome