Scossa di terremoto al Mugello.

Paura alle 4,37 di questa mattina, al Mugello, dove un scossa di terremoto di magnitudo di 4.5 è stata registrata nella zona a nord est di Firenze. Le prime avvisaglie telluriche, tuttavia, erano già arrivate qualche ora prima. Nel corso della notte, dalle 3,38 alle 3,55, altre cinque scosse erano state registrate a Scarperia, una delle quali di magnitudo 3, mentre alle 4,37 in punto, a 4 km di profondità ancora a Scarperia San Piero, se ne è avvertita un'altra, decisamente più forte, di magnitudo 4,5.

LA GENTE SI RIVERSA IN STRADA
Il violento sisma, ha fatto sì che la popolazione di molti paesini dell'area montana, da San Piero a Sieve a Scarperia, da Barberino a Borgo San Lorenzo, si riversasse in strada. Tante persone hanno preferito sistemarsi in auto, vista anche la pioggia.

DANNEGGIATI ALCUNI EDIFICI
La paura è stata notevole ma per fortuna, al momento, non si sono registrati danni significativi, se non per la Pieve di San Silvestro a Barberino del Mugello che ha subito danni strutturali su un lato e per alcuni edifici in prossimità dell'epicento dello sciame sismico. La scossa è stata avvertita anche a Firenze, Prato e Pistoia.

SCUOLE CHIUSE, FERMA L'ALTA VELOCITA'
Precauzionalmente molte scuole sono state chiuse in diversi Comuni della zona e il traffico ferroviario sulle linee ad alta velocità tra Bologna e Roma, è stato inizialmente sospeso. Solo in mattinata, dopo che i tecnici di Rfi hanno verificato lo stato e riprogrammato i servizi di trasporto, il servizio è ripreso con ritardi, tuttavia, che hanno superato anche le due ore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome