(foto Depositphotos)

I botti di Capodanno in Italia hanno causato la morte di un ragazzo di 26 anni ad Ascoli Piceno, nelle Marche: è caduto in un burrone dopo aver cercato di spegnere un incendio causato proprio a causa dei fuochi pirotecnici. A Napoli si sono contati 48 feriti (22 in città, 26 in provincia) rispetto ai 37 del 2019. Nessuno comunque è in gravi condizioni. Dieci invece i contusi nel salernitano. Da segnalare invece che a Bari intorno all’una c’è stato il crollo di un controsoffitto dell’albergo Excelsior dove si stava tenendo un cenone: sei i feriti a causa della caduta di alcuni pannelli in gesso.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome