Foto Depositphotos

Fumo addio, anche all'aperto. Non è una boutade, ma un vero programma politico. Con una data per la sua realizzazione: il 2030. Capofila del grande progetto di lotta al tabacco il sindaco di Milano, Giuseppe Sala.  

"Entro il 2030 non permetteremo di fumare all'aperto in città", fa sapere il primo cittadino meneghino. "Già da subito, a breve, non si potrà fumare alle fermate dell'autobus o nelle code per i servizi".

A corredo della sua crociata, Sala cita alcuni studi che individuano nel fumo una delle cause di sforamento dei livelli di inquinamento nelle città. "Si corre il rischio di ridurre la questione ambientale a traffico e riscaldamento, ma c'è dell'altro", insiste il sindaco.

Che, secondo lo stesso rigido metro di giudizio, potrebbe estendere i paletti anche alla limitazione dell'uso di fuochi pirotecnici e addirittura dei forni a legno nelle pizzerie: "Dovranno essere introdotti molti obblighi perché ognuno faccia la propria parte", la minaccia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome