(foto depositphotos)

L'unità operativa di Greenpeace Italia ha denunciato un traffico illegale di rifiuti dall'Italia alla Malesia: 1300 tonnellate di plastica sarebbero state inviate allo stato asiatico solo nei primi 3 mesi dello scorso anno. L'associazione ecologica ha inviato tutta la documentazione alle autorità competenti, ricordando che le spedizioni inviate a impianti privi dei permessi possono causare gravi danni all'ambiente.

Il governo di Kuala Lumpur ha collaborato con gli ambientalisti, fornendo tutti i dati necessari alle indagini, tra cui documenti riservati contenenti i nomi delle 68 aziende malesi autorizzate a importare e trattare rifiuti in plastica dall'estero.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome