Giuseppe Conte (Depositphotos)

Il premier Giuseppe Conte ha presentato oggi a Gioia Tauro (RC) il Piano per il Sud, annunciando l'arrivo per il 2021 di 33 miliardi per le infrastrutture del Mezzogiorno: "Il risanamento non può non passare per il risanamento di ferrovie e strade del Sud". Continua ancora, lasciando trapelare ulteriori dettagli: "Oggi in Calabria è stato aperto il cantiere per l'Italia di domani". Investimenti, infrastrutture e misure per i giovani "troppo spesso costretti ad abbandonare la propria terra e gli affetti in cerca di lavoro", i punti focali del suo discorso.

PIAGA EMIGRAZIONE E MALA GESTIONE Nel documento presentato al comune di Reggio Calabria, i dati di una emigrazione giovanile a livelli record (in negativo): in 15 anni, tra il 2002 e il 2017, solo il Sud Italia ha perso 600mila giovani e 240mila laureati. Inoltre, si legge, in dieci anni la spesa per gli investimenti ordinari della Pubblica Amministrazione nel Mezzogiorno è più che dimezzata, passando da 21 miliardi nel 2008 a 10,3 nel 2018.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome