Foto Depositphotos

Basket e pallavolo dicono basta: la stagione 2019-2020 è già terminata. Senza un vincitore, senza vinti, con promozioni e retrocessioni bloccate. Tutto fermo a causa del virus. Impossibile proseguire, impensabile fermarsi, meglio programmare per tempo il futuro.

Questo hanno pensato i rispettivi consigli federali, che hanno disposto il rompete le righe anticipato. Se il calcio sembra intenzionato ad aspettare l'estate per portare a termine il campionato, i due maggiori sport di squadra indoor hanno invece rotto gli induci.

La Federvolley, per la verità, ha lasciato aperta la possibilità di disputare i playoff scudetto, qualora ci fossero le condizioni. Nel basket, invece, è già ufficiale: lo scudetto non sarà assegnato. Tra le perplessità di chi, Virtus e Fortitudo Bologna in testa, avrebbe voluto aspettare un altro po'. E di chi si chiede, legittimamente: se non ci sono le condizioni per chiudere questa stagione, ci saranno quelle per cominciare la prossima?

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome