Foto Depositphotos

L'assemblea della Lega di Serie A, coi rappresentanti dei venti club riuniti in teleconferenza con il presidente Dal Pino, si è conclusa ribadendo la "volontà unanime di portare a termine la stagione", interrotta bruscamente a marzo per l'emergenza coronavirus.

Le squadre, a quanto si apprende, hanno confermato gli orientamenti già emersi al termine della riunione dello scorso 21 aprile, nonostante le previsioni fosche e pessimistiche del ministro dello sport Spadafora, che ha annunciato che se non si troverà un accordo per la modifica del protocollo per la ripresa, il governo dichiarerà chiusa la stagione.

I club, invitati alla compattezza dal presidente, si sono dimostrati ferrei anche sul tema dei diritti tv. Sky, Dazn e Img dovrebbero saldare entro i primi di maggio la sesta e ultima rata per l'annata 2019-20 e sono stati invitati a procedere al pagamento. Respinta ancora una volta la proposta di ottenere sconti o dilazioni, la palla a questo punto passa ai broadcaster.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome