Se non si può dimostrare che il Covid-19 ci abbia reso persone migliori, si può sicuramente dire che ci abbia spaventato molto e allo stesso tempo spinto verso la ricerca di informazioni più dettagliate e affidabili.

Secondo una ricerca su oltre 1.500 persone svolta da Dottori.it, più di un utente su due ha vissuto con un atteggiamento fobico i giorni in cui il numero dei nuovi contagiati aumentava a ritmi sostenuti.  Il 52% degli intervistati ha infatti dichiarato di aver fatto molte rinunce per paura di farsi male anche all’interno della sua stessa abitazione, evitando ad esempio di fare sport o dedicarsi alle grandi pulizie.

In un contesto di emergenza sanitaria, la lotta alle fake news è risultata ancora più determinante contro la diffusione di informazioni finte e pericolose per la salute di tutti. Dal sondaggio sembrerebbe che gli italiani abbiano compreso l’importanza delle fonti tanto che 6 rispondenti su 10 hanno dichiarato di aver letto solo notizie date da testate giornalistiche ufficiali e riconosciute

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome