foto depositphotos

Arrivano da Israele importanti novità nella lotta al Coronavirus. I ricercatori locali dell’Institute for Biological Research (IIBR) stanno facendo passi da gigante nello studio di un anticorpo monoclonale neutralizzante che sembrerebbe in grado di contrastare in maniera efficace il Covid 19.

Tutto parte dall’isolamento di una proteina che, inserita nel corpo di un paziente positivo, funge da immunodepressore e agisce sulla malattia fino a debellarla. Non un vaccino dunque (per quello si sta lavorando con test su roditori) ma sicuramente un ottimo punto di partenza per una cura come spiegato dal ministro della Difesa israeliano Naftali Bennet che ha confermato i primi risultati positivi della sperimentazione.

Dal momento che, in caso di mutazioni del virus, trovare un vaccino sarà alquanto complicato, è bene infatti provare a sviluppare il cosiddetto vaccino passivo, ovvero uno strumento che non garantisce la prevenzione ma permette, grazie agli anticorpi, di arrivare senza troppe difficoltà alla guarigione una volta avvenuta l'infezione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome