Depositphotos

Quest’ anno, complice il coronavirus, il viaggio verso Sud sara’ lento e meno intenso. Molti italiani residenti nei diversi paesi europei rinunceranno al solito bagno di sole e mare nel Belpaese. Molti resteranno nei paesi di residenza optando per vacanze locali. Il consueto volume di macchine sara’ moderato se paragonato al 2019.L'accumulo inizierà lentamente, raggiungendo il normale picco delle vacanze solo a metà luglio. Ma non sono solo gli italiani a spostarsi verso Sud in Europa. I belgi ad esempio viaggiano ogni anno verso Francia e Spagna, per non parlare di tedeschi e olandesi. Per i belgi, i punti nevralgici ogni anno sono le autostrade francesi in direzione sud. Quest’anno pero’ a causa della pandemia, seguita dalle restrizioni nazionali sui movimenti tra i paesi, molte persone stanno adattando i loro piani di vacanza per l'estate, indipendentemente dal fatto che molte restrizioni siano state revocate. Un numero considerevole di belgi (il 37% circa secondo VAB un associazione automobilistica di categoria) non sta pianificando una vacanza all'estero fino a settembre, secondo VAB in un sondaggio tra i membri. Altri prevedono di partire solo il 18 luglio o dopo. Proprio nel fine settimana in cui la maggior parte dei francesi parte in vacanza, dopo aver trascorso la giornata nazionale del 14 luglio a casa. Sempre per i belgi, nel frattempo, la tendenza è quella di andare in vacanza principalmente nei paesi vicini quest'anno: i Paesi Bassi, la Francia e la Germania tra le prime tre destinazioni previste. Le famiglie più giovani tendono a preferire la Francia, con il 31% delle preferenze tra quelle di età compresa tra 31 e 45 anni. A giudicare dall'acquisto di ticket per i viaggi in autostrada, la preferenza va alla Francia e alla Germania, mentre la Svizzera e l'Austria sono in ritardo rispetto alle cifre dell'anno scorso. Tutti i viaggiatori sono consapevoli dei pericoli di partire nel giorno sbagliato, vale a dire ciò che l'organizzazione chiama i "Black Saturdays" del 18 luglio e i primi tre sabati di agosto. Di conseguenza, il 44% ha scelto di partire in un giorno feriale diverso da venerdì, il 23% il venerdì stesso, il 20% la domenica e solo il 13% ne ha approfittato il sabato. Sempre secondo il sondaggio-inchiesta effettuato dall’associazione automobilistica VAB i viaggiatori in macchina si comporteranno cosi: uno su tre prevede di non fermarsi lungo il percorso per 30 minuti o più; il 10% prevede di viaggiare di notte, il 17% intende evitare di passare per Parigi, il 21% prenderà l'Autoroute du Soleil e infine il 37% di coloro che si recano in Italia prevede di utilizzare il tunnel del San Gottardo, nonostante sia noto come percorso poco agevole e limitato.

MAR.POR.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome