Depositphotos

Una squadra di sei esperti della Protezione Civile è partita oggi per l’Azerbaigian. Per circa due settimane, gli esperti italiani sosterranno le attività di contrasto alla diffusione del covid-19 delle autorità di Baku, condividendo con i colleghi azeri esperienze e buone pratiche. Si tratta di un gesto di solidarietà e vicinanza nei confronti di un Paese amico, che ha aiutato l’Italia nel momento più critico dell’emergenza sanitaria.

L’operazione, avviata su impulso della Farnesina e con il coordinamento del Dipartimento della Protezione Civile, si svolge nell’ambito del meccanismo di Protezione Civile dell’Unione Europea. Gli esperti – provenienti da Piemonte, Valle d’Aosta, Toscana e Lazio – sono decollati questa mattina dall’aeroporto militare di Pratica di Mare a bordo di un aereo messo a disposizione dalla Guardia di Finanza. Ad accoglierli all’arrivo a Baku, alcuni membri del Governo azero insieme al personale dell’Ambasciata d’Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome