Ladro acrobata precipita dal secondo piano del palazzo. Morto (foto di repertorio).

Un 30enne di nazionalità albanese è morto dopo essere precipitato da un palazzo in cui si era introdotto poco prima, "spalleggiato" da un complice, nel tentativo di svaligiare un alloggio. E' accaduto la scorsa notte a Santhià nel Vercellese.

I CONDOMINI DANNO L'ALLARME
L'allarme è stato lanciato da alcuni condomini, spaventati dai rumori provenienti dalla casa. L'abitazione presa di mira dalla coppia di "topi d'appartamento", infatti, avrebbe dovuto essere vuota perché i proprietari erano in ferie. Da qui la chiamata al 112.

ARRIVANO I CARABINIERI
L'intervento dei carabinieri è stato tempestivo. In men che non si dica i militari si sono precipitati sul posto sorprendendo, in pratica, i due ladri con le mani nel sacco. Vistisi scoperto, i due hanno tentato la fuga.

SI AGGRAPPA ALLA RINGHIERA CHE CEDE
Uno dei due malviventi è scappato calandosi da una grondaia; l'altro, l'albanese, ha tentato a sua volta di dileguarsi, ma è precipitato dai circa 9 metri del secondo piano dopo che la ringhiera alla quale si era aggrappato, ha ceduto sotto il suo peso.

30ENNE MORTO DURANTE IL TRASPORTO IN OSPEDALE
L'impatto con io suolo non gli ha dato scampo. Il 30enne, immediatamente soccorso, è morto durante il trasporto in elicottero al Cto di Torino.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome