Lukaku (Depositphotos)

Shakthar o Basilea, queste saranno le possibili opponenti dell'Inter che - con la vittoria di stasera - guadagna un pass importante per la prossima sfida ed entra legittimamente tra le potenziali vincitrici finali della competizione.

Gli 11 di Conte sono motivati e si vede subito: nei primi 21 minuti fanno 1-2 ai tedeschi, prima con Barella - al 15' - con un piazzato da fuori area e poi con Lukaku - al 21' - che di forza resiste alla marcatura di Tapsoba, si gira, e insacca la palla. 'Big Rom' con la rete di stasera entra nelle leggende della competizione, segnando da 9 partite consecutive: nessuno come lui. Il Bayer è tutt'altro che morto: al 25' Havertz accorcia le distanze, su splendido assist di Volland. Passa un minuto e l'arbitro prima assegna e poi toglie un rigore a favore dei nerazzurri per un mani in effetti molto dubbio. Tutto rimane aperto in vista della ripresa. Ripresa molto scoppiettante, con occasioni ambo le parti ma col risultato fisso sul 2-1. Allo scadere secondo brivido per l'Inter: il direttore di gara assegna un penalty per gli uomini di Conte per fallo su Eriksen ma, al Var, è costretto ad annullarlo per un precedente tocco di mano da parte di Barella.

Finisce così la sfida All'ESPRIT Arena, con i nerazzurri che passano il turno (non senza fatica) e che accedono alle semifinali di UEFA Europa League.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome