alitalia (foto depositphotos)

A causa dello scarso traffico l'Alitalia ha ridimensionato i voli intercontinentali. Ora c’è solo il volo diretto Roma Fiumicino-New York, sei volte la settimana. Non sono partiti gli altri collegamenti intercontinentali che erano stati preannunciati dall’inizio di settembre. L’attuale assetto dovrebbe durare almeno fino a novembre. Niente voli per Argentina e Giappone - Alitalia non ha fatto partire i collegamenti diretti Fiumicino-Buenos Aires (avrebbero dovuto essere 4 frequenze la settimana) e Fiumicino-Tokyo Haneda (4 frequenze la settimana), contrariamente a quanto aveva annunciato in un comunicato il 28 luglio. La situazione internazionale del traffico aereo è peggiorata rispetto a luglio, soprattutto per la scarsa fiducia dei passeggeri per il coronavirus e per le connesse restrizioni per motivi sanitari. Cancellato la tratta per Boston, ridimensionata New York - a causa del basso traffico è stato anche cancellato il volo diretto Fiumicino-Boston che era cominciato prima delle vacanze. E non è partito il volo Malpensa-New York che era previsto per l’inizio di questo mese (sei frequenze la settimana). L’unico volo diretto di lungo raggio è rimasto il Roma-New York Jfk, fatto con un Airbus 330, era stato portato a sette frequenze la settimana (cioè un volo al giorno in entrambe le direzioni). Ma anche su questa tratta il traffico è insoddisfacente, e da ieri verrà cancellata una frequenza e ci saranno sei voli la settimana in entrambe le direzioni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome