Depositphotos

È una storia relativamente giovane, ma al tempo stesso che si inoltra nel tempo. Infatti secondo alcune teorie, o leggende, il primo seme di pomodoro di San Marzano arrivò in Campania addirittura nel 1770, era un dono del Vicerè del Perù al Re di Napoli, insomma un pomodoro molto nobile. Fu piantato in una zona che oggi corrisponde al comune di San Marzano sul Sarno in provincia di Salerno. Però quel pomodoro per vederlo entrare nel meccanismo industriale si dovette attendere fino al 1926 e se la coltivazione originale fu poi distrutta da una virosi, oggi ci sono altre varietà D.O.P. e quando si dice San Marzano è sinonimo di un pomodoro davvero unico. Sono tante le aziende, grandi e piccole che coltivano questa specie, una di questa porta un nome altrettanto nobile 'La Regina di San Marzano'. Un percorso iniziato a San Pietro di Scafati, sempre in provincia di Salerno, nel 1972, da Antonio Romano, un contadino campano che poi nel 1983 ha registrato il marchio portato avanti dai figli Felice e Luigi che da quella area della Campania sono arrivati fino agli Stati Uniti. E adesso 'La Regina Atlantica' sussidiaria statunitense dell'azienda italiana, ha raggiunto un accordo con la contea di Bacon in Georgia per investire 20 milioni di dollari in un nuovo impianto di trasformazione che porterà anche 250 nuovi posti di lavoro nella cittadina di Alma. E se i pomodori saranno direttamente importati dall'Italia, arriveranno nel porto di Savannah, carote, peperoni, basilico, cipolle e altro ancora saranno forniti dagli agricoltori locali. "Sono fiducioso che 'La Regina Atlantica' incontrerà il successo qui ed è un piacere accoglierla nel nostro stato - le parole del Governatore Repubblicano della Georgia Brian P. Kemp al momento dell'annuncio dell'accordo - la loro decisione di portare le loro operazioni nel Peach State (stato delle pesche, così è ribattezzata la Georgia ndr) rappresenta una testimonianza di quello che è il porto con la maggiore crescita negli USA, Savannah, i nostri eccezionali programmi di formazione della forza lavoro forniti da Georgia Quick Start e il nostro ambiente che è propizio per il business. Siamo grati a 'La Regina' per l'investimento effettuato e non vediamo l'ora di vedere le opportunità che tutto ciò creerà per i georgiani di Bacon County e delle zone limitrofe". Da oltre quarant'anni 'La Regina' produce pomodori pelati e salse in scatole seguendo tre elementi: passione, tradizione, famiglia. "La Georgia ci appare come il posto perfetto - ha sottolineato Felice Romano, presidente de 'La Regina' - il vasto ambiente agricolo di Bacon County assomiglia a quello che abbiamo a San Marzano. Ci garantisce un accesso a vaste scorte di materie prime di cui abbiamo bisogno per confezionare la salsa e crediamo che la nostra attività andrà avanti meravigliosamente. C'è tanto spazio ad Alma per espandersi, in tutti i sensi, per non parlare poi della vicinanza del terzo porto più grande degli Stati Uniti, Savannah che ci concede pieno accesso alla costa orientale e anche alla possibilità di ricevere le spedizioni dei nostri pomodori in scatola dall'Italia, poi l'ampia offerta di lavoro che è di vitale importanza per noi. Mio padre, che oggi non c'è più, iniziò con molto meno: la sua passione, i suoi campi, i suoi prodotti e un sogno. Guardate dove siamo adesso: il suo sogno di condividere i suoi prodotti di qualità e la sua tradizione familiare con il resto del mondo si è avverato e sta per realizzarsi doppiamente con 'La Regina Atlantica' dall'altra parte dell'Oceano. Lo abbiamo fatto per lui e grazie a lui. Sarà molto orgoglioso". La sede americana dell'azienda è stata aperta a Manhattan nel 2013, ma in Georgia verrà inaugurato il primo stabilimento produttivo negli USA: si tratta di un edificio di quasi 21.000 metri quadrati ad Alma, cittadina di nemmeno 4.000 abitanti a circa 400 chilometri a sud-est di Atlanta e meno di 200 da Savannah. "Siamo entusiasti di accogliere 'La Regina' nella nostra comunità - ha aggiunto Kevin Ellis direttore esecutivo della Bacon County Development Authority - la produzione alimentare è al centro della nostra economia locale. E i valori dell'azienda italiana avranno un forte impatto nella nostra contea". In seguito a questo accordo Pat Wilson, Commissario del Dipartimento per lo Sviluppo Economico della Georgia, è partito con destinazione la sede di San Pietro di Scafati de 'La Regina di San Marzano', ma il viaggio sarà anche l'opportunità per stringere nuovi accordi economici con l'Italia e altri Paesi europei.

SANDRA ECHENIQUE

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome