Argentina, sottomarino scomparso: 5 milioni per informazioni utili alle ricerche

Una ricompensa di 5 milioni di dollari per “informazioni e dati utili” che possano aiutare nell’opera di ricerca del luogo preciso in cui giace il sottomarino San Juan, scomparso lo scorso novembre con 44 membri dell’equipaggio a bordo. A darne notizia il governo argentino di centrodestra del presidente Mauricio Macri che ha spiegato come l’iniziativa punti a “generare incentivi adeguati” alle compagnie private per partecipare alle ricerche in corso della marina militare Argentina.

MISURA GIA’ ANNUNCIATA DA MACRI
La misura era già stata annunciata da Macri ai familiari delle vittime la settimana scorsa ma senza precisare l’entità della ricompensa. La Marina è stata duramente criticata per la sua gestione del caso fin dalle prime avvisaglie della scomparsa del sottomarino, di cui sono perse le tracce il 15 novembre nell’Atlantico meridionale dopo aver segnalato un problema alle batterie. Il governo ha licenziato il capo della marina militare, l’ammiraglio Marcelo Sur, e altri alti ufficiali per il disastro e ha aperto un’inchiesta per determinare quanto avvenuto.