In Argentina i giovanissimi tornano a sognare in bianconero. Infatti la Juventus Academy torna nel Paese sudamericano, primo club europeo a farlo durante tutta una stagione. “I ragazzi – ha spiegato Daniel Juejati, direttore per l’Argentina della Juventus Academy – potranno allenarsi tutto l’anno, come succede in Italia. Si tratta delle stesse sessioni e avranno allenatori della Juve“.

I corsi saranno aperti a ragazzi e ragazze dai 5 ai 17 anni e come sede ci saranno
Capital, Olivos, Tortuguitas, Pilar e Country Abril. L’attività si svolgerà seguendo programmi specifici per i differenti gruppi, che verranno divisi in base all’età, comprenderanno allenamenti settimanali con la partita il sabato. Ogni iscritto riceverà la divisa della Juventus.

Il sistema portato dalla Juventus Academy prevede un sistema che coinvolge assieme
ovviamente agli allenamenti e alla pratica sportiva, anche l’aspetto educativo. Un corso ricreativo-formativo nel quale vengono insegnate le stesse metodologie e i valori associati al calcio che propone la Juventus attraverso la propria Academy: rispetto, lavoro di squadra e impegno.

Gli allenatori-insegnanti non solo cercano la formazione del giovane e la esperienza nel calcio, ma anche la crescita come persone di sport, con tutto quello che ne consegue. “La nostra base – ha aggiunto Juejati – parte dal rimarcare i valori del cameratismo e del fair
play”.

La Juventus quindi apre un nuovo ciclo nel mondo del calcio argentino: entra in concorrenza con i grandi club locali avviando un programma calcistico che, a differenza
delle precedenti occasioni, non si esaurirà nell’ambito di qualche campus di pochi giorni, ma si protrarrà durante l’intera stagione.

Una maniera per entrare nell’ambito del calcio giovanile argentino in maniera continua e molto più profonda che per ora coinvolgerà la Capital Federal e la Gran Buenos Aires.

Sandra Echenique