Il Messico apre all'import di carni suine a dazi zero dalla Ue

Si avvia a “migliorare” l’indice di produzione brasiliana di carni bovine. Secondo quanto previsto dalla Rabobank, banca specializzata nel settore agroindustriale, la produzione dovrebbe infatti aumentare del 5 per cento nel 2018. La notizia è stata riportato dal quotidiano brasiliano “Folha de S. Paulo“.

CALATO IL PREZZO DEI VITELLI
Per la banca, l’aumento della macellazione, dovuto all’abbassamento dei prezzi interni dei vitelli, rappresenterà uno dei fattori di traino di questa evoluzione positiva del mercato. Nel 2017, i prezzi medi dei vitelli in Brasile sono diminuiti dell’11 per cento.

LA RIPRESA DELL’ECONOMIA BRASILIANA
La domanda dovrebbe rimanere positiva, sia grazie alla ripresa dell’economia brasiliana, che consente una ripresa dei consumi interni, sia grazie alla domanda estera, particolarmente forte specialmente in Asia. Di fatto, le esportazioni brasiliane di carni bovine sono aumentate del 9 per cento lo scorso anno, e i prezzi sono aumentati del 4 per cento.