La Francia, per espressa volontà politica del premier Macron, abbasserà l’età della scuola obbligatoria da 6 a 3 anni: cioè tutti i bambini francesi dovranno andare all’asilo, a partire dall’anno scolastico 2019, a tre anni.

In effetti, già ora il 97% dei bambini francesi a tre anni è scolarizzato: il provvedimento mira ad includerne altri 26mila. Il provvedimento, nelle intenzioni di Macron, ha anche un alto valore simbolico e, si legge in una nota dell’Eliseo, “traduce la volontà del presidente di fare della scuola il luogo della vera uguaglianza e un riconoscimento dell’asilo”.

Il Ministro dell’Istruzione, JeanMichel Blanquer, che ha organizzato l’evento, ha definito la scuola materna come “potenzialmente il più potente mezzo di eguaglianza e di progresso sociale di cui disponiamo”.

La misura riflette il grande investimento francese nell’educazione e nella formazione. In Italia è obbligatoria l’istruzione impartita per almeno 10 anni e riguarda la fascia di eta compresa tra i 6 e i 16 anni.

A livello europeo, l’età di inizio della scuola dell’obbligo varia dai 4 anni del Lussemburgo ai 7 anni di Svezia e Bulgaria. La maggioranza dei Paesi opta per la scolarizzazione obbligatoria a partire dai 6 anni.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome