L’Italia chiude la stagione con un pareggio. Gli azzurri si fanno acciuffare sull’1-1 dall’Olanda allo scadere nell’amichevole dello Stadium, mancando il sorpasso nel ranking Fifa sui tulipani. Buon primo tempo della squadra di Mancini, così così invece la ripresa.

LE FORMAZIONI

Mancini cambia volto alla sua nazionale dopo la secca sconfitta di Nizzacontro la Francia. In porta c’è Perin, linea difensiva a quattro conRomagnoli e Rugani centrali e Zappacosta e Criscito sulle corsie laterali, centrocampo a tre con Jorginho regista supportato da Cristante e Bonaventura, tridente d’attacco formato da Insigne, Belotti e Verdi. Tridente anche per l’Olanda di Koeman, che rinuncia dall’inizio a De Vrij, a Strootman e all’ex juventino Elia e s’affida in avanti ai talentuosi Babel, Depay e Vilhena.

IL PRIMO TEMPO

Passano 3′ e l’Italia va in gol. Punizione di Verdi, Cristante sfiora il pallone e Belotti corregge in gol da due passi: l’arbitro prima convalida, poi annulla per fuorigioco. Gli azzurri provano a fraseggiare di prima, giocano in modo tutto sommato piacevole e dopo la mezz’ora si rendono anche pericolosi. Al 32′ Insigne innesca Belotti che, da due passi, spara addosso a Cillessen. Un minuto dopo ancora Insigne tocca alle sue spalle per Verdi che spara alto da ottima posizione. Nuova chance per Verdi al 42′: lancio millimetrico di Jorginho, il tiro dell’attaccante del Bologna(promesso sposo del Napoli) è deviato in corner dal portiere orange.

LA RIPRESA

Ritmi più bassi nel secondo tempo, in cui cresce l’Olanda. L’ingresso di De Sciglio per Zappacosta inaugura la serie dei cambi decisi da Mancini. C’è spazio anche per Chiesa e Zaza al posto di Verdi e Belotti e al 22′ proprio Zaza trova il gol del vantaggio. Bella azione di ripartenza degli azzurri, Chiesa va al cross dalla destra e l’ex bianconero insacca rimpallando il rinvio di Van Dijk. Un minuto dopo l’Italia resta in dieci. Criscito si fa sorprendere da Babel e lo stende, è l’ultimo uomo e l’arbitro estrare il rosso. Dentro Bonucci per Insigne, sulla punizione Perin salva su Depay. C’è da soffrire, entra Baselli – che debutta in nazionale – e Perin si ripete su Berghuis. Sembra fatta, ma a 2′ dal termine Aké sorprende tutti su traversone di Berghuis e firma l’1-1.

ITALIA-OLANDA 1-1 TABELLINO

Italia (4-3-3): Perin; Zappacosta (13′ st De Sciglio), Rugani, Romagnoli, Criscito; Cristante, Jorginho (32′ st Baselli), Bonaventura (42′ st Pellegrini); Insigne (25′ st Bonucci), Belotti (17′ st Zaza), Verdi (16′ st Chiesa). A disp. Donnarumma, Caldara, Balotelli, Politano, Berardi, Mandragora. All. Mancini

Olanda (4-3-3): Cillessen; Hateboer (1′ st Janmaat), De Ligt (25′ st Aké), Van Dijk, Blind (32′ st Weghorst); De Roon (32′ st Promes), Vormer (25′ st Berghuis), Wijnaldum; Babel (37′ st Elia), Depay, Vilhena. A disp. Zoet, Padt, De Vrij, Propper, Strootman, Kongolo. All. Koeman

Arbitro: Bezborodov (Russia)
Reti: 22′ st Zaza, 43′ st Aké
Note: espulso al 23′ st Criscito (I) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti De Roon, Depay, Voermer, Chiesa, Zaza, Janmaat.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome