Un appuntamento all'Istituto Italiano di Cultura di Chicago per parlare di emigrazione.
'The Culture of Italian American Emigration When We Were the Immigrants'. Quando eravamo gli immigrati: una conferenza di Michela Valmori, docente alla Università degli Studi di Bologna, ricercatrice di lingua e letteratura. Specializzata negli studi italo-americani, nella letteratura dei migranti, poi ancora linguistica italiana e la Beat Generation.

La dott. Valmori si è laureata al King's College University ed ha una vastissima esperienza avendo insegnato, come docente esterna, alla Goldsmiths University di Londra e alla Harvard University negli USA. Ora a Chicago per questo appuntamento. Una conferenza per spiegare il rapporto tra la crescita della società statunitense e l'influenza che l'immigrazione ha avuto all'interno della stessa. Si tratta di un largo excursus in quanto l'immigrazione ha di pari passo seguito la formazione della società a stelle e strisce. E tra le decine di milioni di persone che sono arrivate negli Stati Uniti, fin dall'inizio della loro storia, ovviamente un ruolo importante hanno avuto anche gli italiani.

E questa conferenza ha voluto tracciarne un po' il percorso, e anche la differenza che gli italiani dell'epoca trovavano nel nuovo Paese dopo che, per la maggior parte, arrivavano da piccoli comuni, spesso lontanissimi dai centri più conosciuti e soprattutto completamente avvolto dal sogno americano che all'epoca era l'idea di un Paese completamente libero, lontano ben oltre le migliaia di chilometri che lo separavano dall'Italia. La storia
che racconta la dott.ssa Valmori ripercorre queste percorso, porta negli Stati Uniti dove
poi gli italiani si sono ritrovati, costruendo al di là dell'Oceano Atlantico, nuove realtà.
All'interno delle Little Italy erano ancora italiani, al di fuori c'era però a volte un altro mondo.

Tony Porpiglia

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome