Dopo nove giorni di mare, la nave della discordia – la Aquarius – è approdata nel porto di Valencia, con a bordo il suo prezioso carico di vite umane. Al suo fianco la nave Dattilo della guardia costiera e la nave Orione della marina militare.

Complessivamente le tre imbarcazioni hanno trasportato in Spagna i 629 migranti soccorsi nei giorni scorsi al largo della Libia e che l’Italia si è rifiutata di accogliere su precisa indicazione del ministro dell’interno Matteo Salvini.

“Grazie Spagna ma ora accolga di più”, il commento da parte proprio di Salvini. “Mi auguro che accolga presto gli altri 66mila migranti”. Da parte del ministro spagnolo Valerio, invece, un auspicio: “L’Unione Europea riveda le sue politiche sull’immigrazione”.