Sei ritardatario? Bene, anzi benissimo: godi di ottima salute e hai elevate probabilità di morire più tardi rispetto alle persone precisissime. La sconvolgente conclusione porta l’autorevole firma della Harvard Medical School, che ha condotto uno studio sui ritardatari cronici.

Nonostante la pessima reputazione goduta – a buona ragione – da certi tipi di persone, la ricerca ha evidenziato come i ritardatari abbiano tantissime qualità che consentono loro di godere di buona salute e di avere maggior successo nella vita.

Nella fattispecie, rispetto ai “puntuali“, i ritardatari vivono maggiormente il presente e l’attualità, senza rendersi conto dello scorrere del tempo o delle incombenze quotidiane. Questo consente loro di essere maggiormente rilassati e ottimisti, senza lo “stress da prestazione” di dovere o voler fare tutto e subito.