L'Ara San Juan

A caccia dell’Ara San Juan. Toccherà a una nave ultramoderna norvegese, la “Seabed Constructor”, individuare il sottomarino militare argentino scomparso il 15 novembre 2017 con 44 persone a bordo.

La spedizione è partita oggi dal porto argentino di Comodoro Rivadavia: la nave, che ospita anche quattro famigliari di membri dell'equipaggio dell’Ara San Juan, concentrerà le sue ricerche a 300 miglia nautiche ad est di Comodoro Rivadavia, ovvero la zona da cui il sottomarino ha lanciato il suo ultimo messaggio prima di sparire.

L’unità norvegese dispone di otto droni subacquei capaci di navigare fino a 6.000 metri di profondità con una autonomia ogni volta di 45 ore. La missione è stata affidata dalla società americana Ocean Infinity per un costo di 7,5 milioni di dollari, che saranno pagati solo se il relitto sarà trovato entro 120 giorni.