Sempre più drammatica la situazione in California a causa degli incendi che da giorni stanno bruciando e distruggendo soprattutto il versante settentrionale dello stato che si affaccia sul Pacifico.

Sono almeno 1300 i dispersi e 76 le vittime accertate dei roghi, i più gravi in oltre un secolo di storia. Lo ha reso noto lo sceriffo della contea di Butte, Kory Honea, in un drammatico report.

Gli incendi divampano dallo scorso 8 novembre e hanno devastato complessivamente 600 chillometri quadrati di vegetazione, distruggendo circa 10mila abitazioni. Il fronte delle fiamme si è ridotto del 55 per cento, ma la situazione - ha aggiunto Honea - resta difficile.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome