Raid israeliano nel Sud della Striscia di Gaza: uccisi due palestinesi

Secondo i media libanesi, l'azione di Israele farà salire la tensione nella zona del sud del Libano a ridosso della Linea Blu. Da due settimane Israele ha avviato nel proprio territorio, a sud della linea di demarcazione col Libano, l'operazione "Scudo del nord", che mira a portare alla luce una serie di tunnel attribuiti a Hezbollah, il movimento sciita libanese anti-israeliano. Israele ha finora annunciato di aver individuato quattro tunnel. Il governo libanese, di cui Hezbollah è parte integrante, ha finora preso tempo facendo sapere di non essere al corrente della presenza di eventuali gallerie sotterrane che dal Libano corrono verso lo Stato ebraico. Mercoledì è previsto al Consiglio di sicurezza dell'Onu l'inizio di una discussione sulla vicenda e Israele di appresta a portare prove della presenza dei tunnel. L'Unifil, il contingente schierato nel sud e di cui fanno parte circa mille militari italiani, ha chiesto alle autorita' libanesi di avviare una inchiesta sul lato del Libano. Nel frattempo, sia i caschi blu che i militari libanesi pattugliano intensamente le zone della Linea Blu corrispondenti alle aree dove i militari israeliani conducono gli scavi.