(foto depositphotos)

La Serie A torna già da oggi. Contro la Samp turnover mirato per Conte. Matuidi o Demiral laterali per Sarri con la Spal. Ancelotti punta su Milik. Nemmeno il tempo di chiudere la quinta giornata con il ribaltone del Torino sul Milan e già si torna in campo. Gli impegni di Champions obbligano all’anticipo Juve, Inter e Atalanta, in ordine cronologico, già da oggi. Si terminerà con Milan-Fiorentina, domenica sera, e il monday night Parma-Torino.

JUVENTUS-SPAL Oggi, ore 15

Juventus L’emergenza riguarda i terzini. Con De Sciglio e Danilo infortunati e Alex Sandro costretto ad un blitz in Brasile per lutto, oltre al duttile Cuadrado dovrà adattarsi sulla fascia uno tra Matuidi e Demiral. In attacco torna Ronaldo, Dybala favorito su Higuain per affiancarlo.

Spal Di Francesco out fino alla sosta, al fianco di Petagna si candida Paloschi. Sala, Igor e Strefezza si giocano le due maglie da esterni.

SAMPDORIA-INTER Oggi, ore 18

Sampdoria Di Francesco ritrova Quagliarella, ma rischia di perdere Gabbiadini per un fastidio alla coscia. Con Ferrari infortunato e l’ex Murillo squalificato, in difesa tocca a Chabot.

Inter Conte potrebbe fare un turnover mirato in vista del Barcellona. D’Ambrosio dovrebbe abbassarsi al posto di Godin, con Candreva e Asamoah sugli esterni. Potrebbe arrivare la prima da titolare per Sanchez, forse al fianco di Lautaro, con Lukaku a tirare il fiato e pronto a subentrare a gare in corso.

SASSUOLO-ATALANTA Stasera, ore 20.45

Sassuolo Dopo la panchina di Parma, dovrebbero rientrare Peluso, Duncan e Defrel. Se Traoré fa il trequartista, dentro Locatelli e fuori uno tra lo stesso Defrel e Caputo.

Atalanta Muriel in forte dubbio per la tonsillite, davanti torna Zapata.

NAPOLI-BRESCIA Domenica, ore 12.30

Napoli Tra turnover e problemi vari (vedi squalifica di Koulibaly e acciacchi di Maksimovic), la formazione è in alto mare. Possibile che al fianco di Manolas ci sia Luperto. In mezzo dovrebbe tornare Fabian Ruiz, davanti si candida Milik.

Brescia Torna a disposizione Martella. Balotelli verso la seconda da titolare, al fianco di Donnarumma. Per il resto, visto che sarà la terza gara in sette giorni Corini deve valutare come hanno recuperato alcuni uomini del centrocampo.

LAZIO-GENOA Domenica, ore 15

Lazio Diversi i cambi rispetto alla sconfitta con l’Inter. Di sicuro torna dal 1’ Immobile, ma anche Radu, Leiva, Marusic e Lulic dovrebbero riprendersi una maglia da titolare. Ballottaggio in attacco tra Correa e Caicedo.

Genoa Con Biraschi ancora acciaccato e Saponara che deve trovare la miglior condizione, Andreazzoli dovrebbe confermare il 3-5-2 che ha appena pareggiato col Bologna. In attacco dunque fiducia a Kouame e Pinamonti.

LECCE-ROMA Domenica, ore 15

Lecce Farias e Lapadula non recuperano per domenica, potrebbe farcela Tachtsidis. Ma in mezzo partirà Petriccione. Tridente offensivo composto da Mancosu, Babacar e Falco.

Roma Spinazzola è k.o. Mkhitaryan torna titolare. A disposizione anche Kluivert. Mancini ha scontato la squalifica, ma Smalling contro l’Atalanta è stato il migliore del reparto difensivo. Nessun riposo per Kolarov, Pellegrini e Dzeko.

UDINESE-BOLOGNA Domenica, ore 15

Udinese Nessuno sconto per DePaul, che domenica salterà l’ultima partita per squalifica. Al fianco di Lasagna potrebbe toccare a Okaka.

Bologna Danilo dovrebbe tornare al centro della difesa, con Mbaye a sinistra per l’infortunato Dijks. Solito dubbio in attacco. Potrebbe essere la volta di Santander.

CAGLIARI-VERONA Domenica, ore 18

Cagliari Tornano titolari Ceppitelli e Pellegrini. Si candida anche Ionita, che manderebbe in panchina Rog, altrimenti trequartista al posto di Castro. Nainggolan ancora a parte, non facile il recupero in vista di domenica.

Verona Kumbulla rientra dopo la squalifica. Difficile che ce la faccia Di Carmine, in attacco tocca a Stepinski.

MILAN-FIORENTINA Domenica, ore 20.45

Milan Improbabile il recupero di Paquetà. Giampaolo dovrà valutare il recupero di alcuni elementi dopo il posticipo di Torino. Rebic spera in una maglia al posto di uno tra Suso e Leao, che sarebbero alla terza partita in una settimana.

Fiorentina Difficile che Montella cambi la squadra tornata alla vittoria mercoledì dopo mesi. Avanti dunque con la difesa a tre e la strana coppia di attaccanti Chiesa-Ribery.

PARMA-TORINO Lunedì, ore 20.45

Parma Kucka potrebbe tornare almeno per la panchina. Kulusevski confermato in attacco, Gagliolo in vantaggio su Pezzella a sinistra.

Torino Aspettando di capire se arriverà l’ora di Nkoulou, Meité si candida in mediana. Chi giocherà davanti con l’intoccabile Belotti? Ansaldi potrebbe tornare titolare dopo l’infortunio.