(foto depositphotos)

Ennesimo caso di omicidio-suicidio, stavolta nel bresciano - località Azzano Mella. Coinvolti nella tragedia un 32enne di origine marocchina e una 46enne italiana, entrambi trovati senza vita: il primo impiccato in un parco pubblico, la donna abbandonata senza vita nelle campagne. I due avevano una relazione.

A dare l'allarme è stato un ingegnere, che al parco pubblico doveva effettuare un sopralluogo: il corpo dell'uomo giaceva appeso nell'area verde; alcuni residenti - nel caso della donna - avevano invece avvertito i carabinieri della presenza di un'auto con tracce di sangue, nei pressi dove poi è stato rinvenuto il corpo della vittima.

Particolare scioccante erano le intenzioni dell'uomo, che sembrava avesse pianificato tutto. Gli inquirenti: "Aveva annunciato il delitto a un'amica con un messaggio su Facebook".