Gattuso (Depositphotos)

Finisce 1-1 tra Napoli e Barcellona nella gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League. Un San Paolo strapieno accoglie Messi ricordandogli che quello è stato il tempio di Maradona e la Pulce sembra soffrire il confronto visto che non riesce a lasciare il segno.

LA PARTITA

Gattuso imposta la partita come già fatto contro Lazio e Inter in Coppa Italia e con la Juve in campionato: squadra corta e compatta che bada a difendere e prova a ripartire. Al 30’ partenopei in vantaggio: Zielinski sfrutta un errore di Umtiti, palla a Mertens e tiro a giro perfetto, 1-0. Il belga con 121 reti affianca Hamsik nella classifica dei migliori marcatori della storia del Napoli. Prima dell’intervallo i campani ha un’altra ottima occasione con Manolas che non trova la porta sugli sviluppi di un corner.

Al 57’ il pareggio il pareggio del Barcellona: imbucata di Busquets per Semedo e assist a Griezmann che da pochi metri batte Ospina. L’1-1 non scoraggia gli azzurri: Ter Stegen si oppone a Insigne, poi Callejon spreca una colossale occasione a tu per tu col portiere tedesco. Nel finale espulso Vidal per somma di gialli. Nella gara di ritorno i blaugrana dovranno fare a meno anche di Busquets, che era diffidato ed è stato ammonito.

Al Camp Nou servirà un’impresa ma i giochi sono ancora apertissimi.