Il logo del massimo campionato di calcio di serie A.

Oggi sarà di nuovo campionato, con tre anticipi: Crotone-Atalanta alle 15, Inter-Parma alle 18 e Bologna-Cagliari alle 20.45.

CROTONE-ATALANTA oggi ore 15

Niente Atalanta per l’ex Cigarini, che è squalificato e che è stato protagonista nel bene e nel male nella sfida di Coppa Italia contro la Spal (un rigore segnato e uno sbagliato). Assente anche Riviere: ieri è stato sottoposto a esami strumentali che hanno evidenziato una lesione di primo grado del retto femorale della coscia destra. È probabile che, nell’ottica della sfida di Champions League contro il Liverpool, Gasperini scelga di fare turnover anche a Crotone. Out gli infortunati Caldara e De Roon, Miranchuk potrebbe giocare sulla trequarti insieme a Gomez (sarebbe l'esordio dal 1' per il russo). Mojica confermato a sinistra, Zapata in panchina al posto di Muriel.

INTER-PARMA oggi ore 18

Nell’Inter possibili diversi cambi in vista di Madrid. Darmian nei tre in difesa, Bastoni verso la conferma. Davanti out Lukaku (infortunio agli adduttori della coscia sinistra). Al suo posto giocherà Pinamonti affiancato da Lautaro. Gagliardini favorito al suo posto di Vidal a centrocampo, Hakimi titolare a destra. Niente da fare per Skriniar: il tampone del difensore è risultato ancora positivo. Sicuro assente Sensi (oltre al solito Vecino). Per Liverani spazio a Cornelius e Gervinho davanti, Cyprien in regia (in ballottaggio con Burgman). Valenti recupera per la panchina.

BOLOGNA-CAGLIARI stasera, ore 20.45

Federico Santander resterà fermo 4 mesi, martedì sarà sottoposto a intervento chirurgico per la ricostruzione capsulo-legamentosa esterna del ginocchio destro. Rientrerà nel 2021. Ieri si è rivisto in campo Medel, che però necessiterà di ancora una-due settimane per poter rivedere la partita. Sempre out Poli, Dijks e Skov Olsen, per i quali si andrà a novembre inoltrato per i rientri. Stamattina altro giro di tamponi. Di Francesco dovrà sicuramente rinunciare a Ceppitelli, Luvumbo, Pinna e Pereiro per infortunio. Non ci sono squalificati. Sul modulo pochi dubbi: fiducia al 4-2-3-1 delle ultime settimane. Godin titolare.

UDINESE-MILAN domenica ore 12.30

Coulibaly si ferma, Nuytinck rientra (almeno in panchina). In campionato tornerà Okaka dal 1', tenuto a riposo in coppa. Deulofeu partirà ancora dalla panchina, Lasagna titolare. Inevitabile ricorrere al turnover per i rossoneri. Pioli per l'Udinese rimetterà Hernandez a sinistra in difesa (al posto di Dalot), Kessie in mezzo (per Tonali) ed è possibile che cambi l'intera trequarti, ridando la titolarità a Saelemaekers, Calhanoglu e Leao al posto di Castillejo, Krunic e Brahim Diaz. Davanti, il solito Ibra. Fra i convocati dovrebbe rivedersi dopo un mese di assenza Rebic.

SPEZIA-JUVENTUS domenica ore 15

Italiano ritrova Ricci in mezzo, davanti spazio ad Agudelo nel tridente dopo il gol segnato al Parma. Ancora out Maggiore. Nella Juventus out sicuramente Alex Sandro fino a metà novembre, Chiellini rientra tra i convocati così come Cristiano Ronaldo dopo l'esito del tampone. Per quanto riguarda le scelte, possibile passaggio al 442 con Kulusevski e Chiesa sugli esterni. A Cesena (contro lo Spezia), Pirlo potrebbe rilanciare Arthur, comunque confermando gran parte dell’undici visto con il Barcellona: chance magari per Bentancur accanto al brasiliano? Davanti, Morata e Dybala.

TORINO-LAZIO domenica ore 15

Gli esami a cui è stato sottoposto Gojak questa mattina hanno confermato un lieve affaticamento al flessore della coscia sinistra, ma dovrebbe recuperare per domenica. Contusione al piede destro per Linetty: per il centrocampista polacco oggi soltanto terapie. Le sue condizioni verranno rivalutate domani. Out anche Zaza e Millico. Contro la Lazio tornerà Belotti, lasciato a riposo in coppa. Izzo ancora out, giocherà Vojvoda. Igli Tare ha detto che si sta valutando la richiesta del rinvio della gara per l'emergenza coronavirus. Inzaghi resta con i giocatori contati, Muriqi dovrebbe giocare titolare al posto di Caicedo. Out i soliti 12 - tra cui Immobile e Luis Alberto - Vavro verso una maglia da titolare.

NAPOLI-SASSUOLO domenica ore 18

Gennaro Gattuso dovrà valutare bene le condizioni dei suoi giocatori dopo la partita di Europa League. Probabile comunque il rientro da titolare di Piotr Zielinski: il polacco, guarito dal virus dopo tre settimane, appare ormai pronto a riprendersi il suo posto in mediana. Lozano, Politano e Mertens dietro Osimhen. Occhio a Insigne, sostituito contro la Real Sociedad per un problema fisico. Toljan e Haraslin sono fermi per il Covid. De Zerbi con Raspadori titolare.

ROMA-FIORENTINA domenica ore 18

Fonseca dovrebbe avere solo problemi di scelta. I dubbi, eventualmente, saranno legati all’esito della partita di stasera all’Olimpico contro il Cska Sofia. Comunque, visto che in Europa League dovrebbero trovare spazio le seconde linee (o presunte tali) come Lopez, Fazio, Cristante, Villar e Mayoral, il grosso dei titolari saranno preservati per il match di domenica. Da decidere il sistema di gioco, anche se - visto l’impegno non facile - è possibile la conferma della difesa a tre utilizzata a San Siro. I dubbi sono legati al ruolo di terzino destro (ballottaggi aperti, ma Santon ieri accusava un piccolo infortunio muscolare) e a quello di centrale, perché Smalling oggi sarà virtualmente al rientro dopo tre mesi, quindi occorre vedere come risponderà alle sollecitazioni. La buona notizia per Iachini è il ritorno di campo di Ribery, che ha giocato una mezzoretta contro il Padova in Coppa Italia e sembra essere totalmente recuperato. Lirola dovrebbe partire dall'inizio. Martinez Quarta verso l'eso rdio da titolare.

SAMPDORIA-GENOA domenica ore 20.45

Oggi test decisivo al Mugnaini per Candreva (contrattura: aveva già saltato la trasferta di Bergamo contro l'Atalanta), che spera comunque in un recupero per il derby di domenica sera, dove potrebbe comunque andare in panchina. Per il resto, Ranieri pare orientato a confermare la stessa formazione dell'ultima gara di campionato, con Jankto e Damsgaard (promosso a pieni voti) sulle corsie esterne in mediana e Ramirez al fianco (o alle spalle) di Quagliarella. L'unico giocatore sicuramente indisponibile sarà quindi Gabbiadini (problema inguinale). Buone e cattive notizie per Maran. Il terzo turno di Coppa Italia con il Catanzaro ha confermato i progressi di Biraschi, Criscito e Lerager, tutti disponibili con la Samp, al pari di Destro, che però deve ancora ritrovare il ritmo-partita. Contro i blucerchiati, invece, mancheranno di sicuro Luca Pellegrini e Shomurodov, che si sono bloccati entrambi per un problema muscolare alla coscia destra. In attacco, dunque, probabile via libera per Pandev in coppia con Pjaca, anche se la doppietta di ieri regala qualche chance da titolare anche a Scamacca.

VERONA-BENEVENTO lunedì ore 20.45

Juric ha un po’ di giorni per sperare di recuperare qualche giocatore assente in coppa. Gli infortuni più freschi sono quelli di Lovato, Ceccherini e Favilli (quest’ultimo sembra il più grave dei tre) e si sommano alle assenze di Veloso, Di Carmine, Cetin, Benassi, Danzi e Gunter (quest’ultimo per il Covid). Dovrebbe tornare Kalinic, risparmiato ieri contro il Venezia per assorbire una botta alla spalla sinistra. Ilic in panchina, giocherà Tameze in mezzo. Pippo Inzaghi valuterà oggi le condizioni di tutta la squadra dopo la partita contro l’Empoli. Moncini ha giocato alcuni minuti ed è recuperato, si gioca il posto con Lapadula. Iago e Barba out.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome