Milano coronavirus (foto Depositphotos)

Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, firma una nuova ordinanza con cui si dispone l’area arancione per le Regioni Calabria, Lombardia e Piemonte e l’area gialla per le Regioni Liguria e Sicilia. L’ordinanza sarà in vigore dal 29 novembre. Si rinnovano invece fino al 3 dicembre le misure restrittive vigenti relative alle Regioni Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche e Toscana. Intanto il governatore della Lombardia Attilio Fontana ha detto che da domenica i negozi possono riaprire, le seconde e terze classi della scuola media da lunedì torneranno a fare lezione in presenza, all'interno del Comune di residenza si potrà circolare senza autocertificazione. "Grazie ai sacrifici dei lombardi – ha detto - ora siamo in zona arancione e potremo riaprire gli esercizi commerciali”. Buone notizie anche dal Veneto, dove il governatore Luca Zaia ha firmato una nuova ordinanza, che andrà in vigore già da domani: “Aprono tutti i negozi, anche quelli di medie e grandi dimensioni che in precedenza erano chiusi il sabato e la domenica, ma tutti con un limite di capienza, stabilendo la presenza di un cliente ogni 20 metri quadrati”. Non possiamo sprecare questo grande sforzo, non possiamo permetterci di tornare indietro. La strada è quella giusta, continuiamo a percorrerla insieme con senso di responsabilità e prudenza”, il commento del presidente del Piemonte Alberto Cirio che ha poi aggiunto: “Per i centri commerciali prevediamo misure molto rigorose per evitare l'assembramento”. Intanto il governo è al lavoro sul nuovo Dpcm che sarà emanato il 3 dicembre. Inutile dire che dunque saranno decisivi i prossimi giorni per capire quale orientamento avrà l’esecutivo. Ultima news: è Guido Longo il nuovo commissario alla sanità in Calabria.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome