Cristiano Ronaldo, attaccante della Juventus (Depositphotos)

Tutto facile per la Juventus in Champions League. I bianconeri travolgono 3-0 la Dinamo Kiev e si mantengono a tre lunghezze dal Barcellona, alla vigilia dell’ultimo turno. Per chiudere in testa il girone Ronaldo e soci dovranno vincere con tre gol di scarto (oppure con due, ma segnando almeno tre reti) al Camp Nou.

Chiesa al 21′ del primo tempo apre le danze per la Juventus contro la formazione di Lucescu, già battuta nettamente nel match d’andata. Il risultato, poi, si rimpingua nella ripresa, quando Ronaldo e Morata incrementano il bottino. Per Cr7 l’ennesimo record, la rete numero 750 in carriera.

La Lazio, invece, fa 1-1 sul campo del Borussia Dortmund, privo di Haaland, e si avvicina ulteriormente alla qualificazione: per centrarla, basterà non perdere l’ultima sfida all’Olimpico contro il Bruges. Di Immobile su rigore a metà ripresa il gol della squadra di Inzaghi, dopo l’iniziale vantaggio dei tedeschi firmato da Guerreiro al 44′.