Un centro commerciale (Depositphotos)

"Ho visto gli assembramenti per le vie del centro per lo shopping natalizio: uno spettacolo immondo". Così commenta le code il Presidente del Veneto Luca Zaia. "Nonostante la crisi sociale ed economica e il collasso della sanità si pensa ancora che il covid sia 'il virus dei vecchi' e che se la vedano loro: una cultura strisciante di un mondo vomitevole", ha tuonato. "Solo a Treviso si sono contate 50mila persone ai varchi durante il fine settimana". Il Cts ha chiesto così al governo - alla luce della difficoltà di contenimento degli avventori delle attività commerciali cittadine - misure adeguate - eventualmente - fino ad una sorta di lockdown per tutto il periodo di Natale. La necessità di una nuova stretta, hanno argomentato i tecnici, è legata all'impossibilità di un controllo capillare del territorio e da dati ancora "preoccupanti" in ambito di monitoraggio epidemico.