Depositphotos

Come sarà il prossimo esame di maturità? A breve, probabilmente entro la fine di gennaio, il ministero dell'Istruzione farà chiarezza (occorre dare un'accelerata...). Tutto lascia presagire che la prova ricalcherà quella della scorsa estate. Da quanto filtra, infatti, l'intenzione è di eliminare i test scritti per lasciar spazio a un maxi-orale della durata di circa 60 minuti a studente.

Il punteggio finale terrà conto soprattutto dell'andamento dell'ultimo triennio. La vera novità dovrebbe essere rappresentata dal ritorno delle bocciature rispetto al 'tutti ammessi' della scorsa annata. I prossimi giorni saranno (si spera, perché insegnanti e docenti hanno bisogno di risposte) decisivi: non si esclude l'inserimento a sorpresa di almeno una prova scritta.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome