Donald Trump (depositphotos).

Un durissimo attacco quello sferrato dall’ex presidente dell’America Donald Trump nei confronti di Mitch McConnell, leader della minoranza al Senato che aveva detto che lo stesso Trump era “praticamente e moralmente responsabile per l'assalto a Capitol Hill del 6 gennaio”.

Ebbene, l’ex numero uno Usa ha chiesto al partito repubblicano, in pratica, di allontanare dalla politica McConnell nonostante lo stesso abbia votato contro la sua condanna al processo di impeachment al Senato. Per Trump il senatore è un “politico da strapazzo e il Partito Repubblicano non potrà mai più essere rispettato o forte con leader politici come il senatore Mitch McConnell al suo timone”. E poi ancora: “Il senatore ha mancanza di visione politica, di saggezza, di talento e di personalità, è un politicante cupo, imbronciato e accigliato. Con lui il partito potrà fare solo peggio”. E se i senatori continueranno a sostenerlo "non vinceranno di nuovo", perché McConnell “non ha mai fatto quello che doveva fare e quello che era giusto per il Paese”.