(foto: depositphotos)

Meno di mille ospiti - 950 per la precisione - saranno presenti alla cerimonia d'apertura della XXXII edizione dei Giochi olimpici a Tokyo. Saranno presenti il presidente francese Emmanuel Macron, in rappresentanza anche della città che ospiterà i prossimi Giochi (Parigi), e la first lady Usa Jill Biden. Diciotto i capi di stato in tribuna. Ad accoglierli l'imperatore Naruhito, che darà ufficialmente il via alle Olimpiadi, il primo ministro Yoshihide Suga e la presidente di Tokyo2020 Seiko Hashimoto. Shinzo Abe grande assente a sorpresa: si deve all'ex premier nipponico la conquista della candidatura, poi vittoriosa, del paese.

All'insegna della sobrietà e con un pensiero particolare alle vittime della pandemia, la cerimonia vedrà sfilare le delegazioni dei 205 Paesi, anche se in formazione ridotta a causa del Covid. L'Italia sarà rappresentata dai portabandiera Elia Viviani e Jessica Rossi, dietro di loro altri 382 atleti, che rappresenteranno il Belpaese alle Olimpiadi: i numeri parlano di una "spedizione da record".

Al centro dello stadio, dopo un video introduttivo caratterizzato da un seme, c'è un ragazzo, inginocchiato, che si alza e lascia spazio alle immagini relative a passate edizioni dei Giochi, agli atleti che si allenano e alle piazze vuote per la pandemia fino al conto alla rovescia finale. Subito dopo i fuochi d'artificio illuminano l'Olympic Stadium.