Elisabetta Casellati

Giornata campale, oggi, venerdì 28 gennaio 2022, data (dalle 11 di questa mattina) della quinta votazione per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica (non è escluso che oggi possa esserci addirittura una doppia votazione). Allo stato, i giochi sembrano ben lontani dall’essere stati fatti mancando ancora un candidato forte in grado di accontentare sia centrodestra che centrosinistra. Prima che l’Aula di Montecitorio torni a riunirsi per le operazioni di voto, il leader della Lega Matteo Salvini “indicherà uno dei nomi di alto livello proposto nei giorni scorsi” come riferito in una nota congiunta redatta al termine del vertice di centrodestra che si è svolto nel corso della notte. A voler dar retta ai rumors, il nome che circola insistentemente è quello dell’attuale presidente del Senato Elisabetta Casellati. Candidatura confermata dal leader di Coraggio Italia (e sindaco di Venezia) Luigi Brugnaro, che ha preso parte alla riunione.

IL NO DI ITALIA VIVA, L’AMAREZZA DEL PD
Contro l’ipotesi Casellati si è però schierato una parte del centrosinistra. “Casellati? Italia Viva non la voterà” ha fatto sapere Teresa Bellanova (Iv). “Proporre la candidatura della seconda carica dello Stato, insieme all’opposizione, contro i propri alleati di governo sarebbe un’operazione mai vista nella storia del Quirinale. Assurda e incomprensibile. Rappresenterebbe, in sintesi, il modo più diretto per far saltare tutto” ha aggiunto, in un tweet (rilanciato anche dal numero due del partito, Giuseppe Provenzano) il segretario del Pd Enrico Letta.

TORNA L’IPOTESI MATTARELLA BIS
Intanto torna a fare capolino l’ipotesi di un Mattarella bis. A parlarne è il leader di Italia Viva, Matteo Renzi. “sarebbe una forzatura nei confronti di Mattarella e oltremodo scorretto ma al venerdì mattina o la vicenda si risolve nelle prossime ore o questa ipotesi è in campo con tutta la sua forza” ha argomentato il leader di Iv su Radio Leopolda.