Depositphotos

È all’insegna della tipicità regionale il Carnevale 2022 per un festeggiamento che va dalle classiche fritole e dolci di Venezia a ‘rivisitazioni’ dolciarie come le frittelle al tiramisù.

Non mancano, pur mantenendo una fedeltà di festeggiamento alla tradizione dolciaria italiana, proposte salate e varie altre particolarità internazionali come ad esempio i churros o i bugnes francesi. Confermate in tutta Italia leccornie come frappe e castagnole. Il Carnevale nel capoluogo lagunare veneto quest’anno si festeggia fino al primo marzo e avviene in concomitanza con le celebrazioni per i 1600 anni della città.

La festa veneziana, da sempre accompagnata dal sapore di zucchero, pasta fritta e uvetta, ha come dolci protagonisti i galani (chiacchiere, realizzati in forma rettangolare con un impasto di farina, burro, zucchero, uova e una componente alcolica), le castagnole e la crema fritta, ma la regina indiscussa è la fritola, ovvero la frittella che è realizzata con un impasto di uova, farina, zucchero, limone e uvetta (se non farcita) che sarà fritto e guarnito con dello zucchero. La ricetta negli anni ha subìto diverse modifiche e oggi, nelle pasticcerie della città, è possibile assaggiare fritole alla crema pasticcera, allo zabaione, al cioccolato o al pistacchio, con o senza uvetta in base ai propri gusti. Da segnalare in particolare la frittella ripiena con la crema al Tiramisù, preparate a Treviso da Massimo Albanese.
Il viaggio dolciario nella penisola, tra le diverse iniziative alimentari, presenta anche una proposta internazionale come nel caso della città di Roma con i churros, da pasticceria D’Antoni, dolci fritti con un impasto a base di patate e senza uova che si accompagnano con salse che vanno dal caramello alla versione al cioccolato o quella alla crema.
Infine, sempre sul tema internazionale, proposta transalpina con i bugnes, dolcetti tipici della zona di Lione proposti da ‘Madeleine’ che ricordano una ciambella fritta o una di colazione salata a Km0 che nella capitale prevede una proposta di ‘Goody 1976’ di bagel, croissant farciti e bombe salate.

Scendendo poi verso Sud troviamo dolci tipici come gli Struffoli, il Migliaccio, dolce tipico della tradizione napoletana e la Pignolata in Sicilia.