Foto Depositphotos

Dal 31 luglio le telefonate indesiderate, quelle incluse nel cosiddetto "telemarketing selvaggio", non arriveranno più, neanche sul proprio cellulare. Dopo due mesi dall’approvazione dell’allargamento del Registro Pubblico delle Opposizioni ai cellulari, la norma è approdata in Gazzetta Ufficiale, dove entrerà in vigore fra dieci giorni, anche se ci vorrà tempo perché funzioni.

Dovranno essere completate le consultazioni con gli operatori, il ministero dello Sviluppo Economico dovrà stilare il regolamento tecnico, con la messa a punto di sistemi informatici specifici. Così si arriverà al 31 luglio, data in cui il registro vecchio scadrà.

Il telemarketing include tutte le attività tramite telefono in merito alla vendita di un qualsiasi prodotto. Questa attività di solito è svolta in un luogo fisico, e sfrutta un contatto telefonico diretto, attraverso operatori commerciali. Per i cellulari esistono app dedicate per bloccare numeri sospetti o per riconoscere quelli di vendita telematica.

Il nuovo registro delle opposizioni - Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 74 del 29 marzo 2022 il Decreto del Presidente della Repubblica del 27 gennaio 2022, n. 26, riguarda il nuovo Registro delle Opposizioni. Una delle novità più importanti è l’estensione dello stop al telemarketing anche per i cellulari.

Il nuovo registro darà la possibilità di iscrivere il proprio numero di cellulare, per essere cancellati dagli elenchi telefonici pubblici, utilizzati da agenzie di marketing e call center per le tanto odiate campagne pubblicitarie. E si potrà richiedere di non essere più contattati anche dalle voci registrate automatizzate.

Come iscriversi - Con l’iscrizione al registro delle opposizioni cellulari, che è un servizio gratuito, verranno revocati tutti i precedenti consensi espressi in fase di registrazione ai numerosi servizi ai quali abbiamo dato la nostra approvazione.

Per iscriversi occorre andare sul sito del registro delle opposizioni e inserire i propri dati, il numero di cellulare e dare il consenso alla voce “Dichiarazione di veridicità e informativa privacy”.

Una volta compilati tutti i campi, il sistema invierà una risposta. In caso di risposta affermativa significa che il vostro numero non era ancora iscritto nel registro. In caso di esito negativo invece, apparirà un riquadro rosso con un avviso che segnala di essere già iscritti e invita a modificare “l’opposizione selezionata”.

È possibile iscrivere al Registro delle opposizioni anche più numeri contemporaneamente solo se si utilizza il modulo elettronico sul sito della Fondazione Bordoni, che gestisce il registro, o se si invia il modulo elettronico per mail.

Le sanzioni e le denunce - Le sanzioni per gli operatori telefonici saranno più severe e gravose fino ad un tetto massimo di 20 milioni di euro.

Si prevede inoltre che vengano snellite le procedure per denunciare le chiamate indesiderate. Ad oggi infatti non basta segnalare il numero di telefono di chi ha chiamato, ma bisogna fornire molte altre informazioni che il consumatore non ha e non può ottenere, e anche se al telefono gli fossero state fornite, potrebbero essere false. Con la nuova norma invece il consumatore dovrebbe limitarsi a segnalare il numero da cui ha ricevuto la chiamata e l’argomento.