di ROBERTO ZANNI
Qual è lo sport più amato in Messico? Lo stesso dell’Italia: il calcio naturalmente. E allora non poteva che esserci un accordo più naturale che quello che ha visto protagoniste le federazioni e le leghe dei due Paesi. Federacion Mexicana de Futbol (FMF), Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC), Liga MX e Lega Serie si sono infatti unite per una partnership speciale che prevede collaborazione e lavoro congiunto e senza precedenti, per ora per un periodo di due anni. In questo modo il calcio nazionale messicano rafforza i suoi rapporti con quello europeo dopo gli accordi già siglati con La Liga di Spagna e la Bundesliga della Germania. Palcoscenico della firma l’Ambasciata del Messico a Roma, che proprio in questi giorni sta celebrando i suoi primi cento anni nella capitale italiana. Presenti ovviamente i massimi dirigenti delle quattro entità: Yon de Luisa, Mikel Arriola, Gabriele Gravina e Lorenzo Casini. “L’accordo – si legge nelle nota congiunta – punta a rafforzare i legami di collaborazione tra le quattro organizzazioni per lo sviluppo e la promozione del calcio in entrambi i Paesi sulla base di attività e iniziative specifiche direttamente correlate alle diverse aree e discipline coinvolte in questo sport”. Nonostante le grandi delusioni dei due due ultimi Mondiali, con l’Italia rimasta fuori sia nel 2018 che nel 2022, a livello di campionato la Serie A si posiziona come terza forza europea dopo Premier inglese e Liga spagnola. Dall’altra parte la Liga MX è il torneo più prestigioso del Nord America, uno dei più competitivi a livello continentale.  “L’accordo di collaborazione – si legge ancora nel comunicato – tra le organizzazioni calcistiche del Messico e dell’Italia si inserisce nel processo di internazionalizzazione, crescita e posizionamento di questo sport in entrambe le nazioni”. Soddisfazione da entrambi i lati per questa ‘firma’ che si inserisce nell’ambito di una partnership globale tra Messico e Italia che proprio in questi ultimi tempi ha registrato nuovi e sempre più interessanti accordi. “Si tratta di una collaborazione importante – ha aggiunto Arriola, presidente di Liga MX – per rafforzare i rapporti sportivi tra i due Paesi. L’internazionalizzazione della nostra lega rappresenta una delle priorità strategiche di questa dirigenza ecco perchè celebriamo la firma di questo storico accordo con uno dei principali campionati di tutto il mondo”. I punti fondamentali di questa stretta collaborazione italo-messicana si dipanano su quattro assi principali: programmi per allenatori e arbitri, scambio di conoscenze, metodologia e informazione; partite delle nazionali, calendario delle partite tra le diverse categorie; collaborazione tra le leghe pro, coordinamento delle attività di cooperazione e scambio di buone pratiche; cooperazione multidisciplinare per formare professionisti di diverse aree. “Il confronto tra le diverse culture – ha aggiunto il presidente della Serie A Casini – è sempre positivo. Sono convinto che questa collaborazione porterà a entrambi grandi vantaggi e visibilità internazionale”.