STOCCOLMA - L'ambasciatore d'Italia in Svezia, Vinicio Mati, insieme all'addetto alla Difesa, colonnello Stefano Silvestrini, ha ospitato ieri, 18 gennaio, presso la residenza dell'Ambasciata a Stoccolma, l'evento di consegna di due targhe da parte della Azienda Leonardo rispettivamente all'Aeronautica svedese e all'Agenzia degli Armamenti svedese (FMV), quale riconoscimento per il raggiungimento di 50.000 ore di volo effettuate con l'elicottero di produzione italiana A109 LUHS.

La Flotta fornita da parte italiana comprende 20 elicotteri, in servizio dal 2006, in due differenti versioni: addestrativi e multiruolo. Le forze aeree svedesi la impiegano sia per operazioni terrestri sia navali in contesti nazionali e internazionali.
All'evento hanno presenziato autorevoli rappresentanti delle Forze Armate e dell'industria svedese tra cui il vice comandante dell'Aeronautica, generale Tommy Petterson.

La cerimonia si è aperta con un intervento dell'ambasciatore Mati che ha sottolineato l'eccellente livello di collaborazione raggiunto tra l'industria italiana con le industrie locali che ha permesso di raggiungere questo importante traguardo. L'ambasciatore ha inoltre sottolineato l'impegno dell'Italia a rafforzare ulteriormente la cooperazione con l'Aeronautica militare e l'Agenzia degli Armamenti svedese (FMV) sia nel settore elicotteristico sia aereo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome