Jorge Sampaoli scarica Paulo Dybala. Il Ct della nazionale argentina spiega perché non ha convocato il trequartista della Juventus per l'amichevole contro l'Italia a Manchester e lo fa in modo crudo, impietoso: "Paulo è un giocatore che grazie alla sua anarchia genera molti punti per la sua squadra. Questa caratteristica lo ha portato ad essere una delle figure importanti del calcio mondiale. Quando siamo arrivati in nazionale, infatti, pensavamo fosse un giocatore di vertice. Eppure, sta facendo fatica ad integrarsi”.

Altro affondo: “O non siamo stati bravi noi a trovargli una posizione in campo, oppure è lui che non è riuscito ad adattarsi alla nostra idea, che è diversa da quella del club dove gioca. Dobbiamo valutare se i giocatori che ci sono adesso sono meglio di lui”.

Insomma, la Joya i Mondiali potrebbe vederli da lontano. A fargli compagnia, magari, i compagni italiani della Juventus che per la Russia non si sono qualificati, oppure Mauro Icardi. Altro destinatario delle stoccate di Sampaoli.

“Quello che gioca nell'Inter è diverso da quello visto con l'Argentina. Non possiamo permetterci di aspettarlo, dobbiamo decidere alla svelta. Non posso escludere che lo convocherò, mi fa piacere che sia argentino e di avere la possibilità di sceglierlo. Ma per il momento valuto altri”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome