Nicolas Maduro

Diciassette persone sono state arrestate in Venezuela in seguito all'aggressione subita lunedì dalla carovana elettorale al seguito di Henri Falcon, candidato dell'opposizione alla presidenza del paese. Lo ha annunciato lo stesso presidente Nicolas Maduro, avversario di Falcon nella tornata elettorale del prossimo 20 maggio.

"Voglio condannare l'aggressione che ha colpito la carovana del candidato Henri Falcon", ha spiegato Maduro. "Quando l'ho saputo ho disposto un'indagine. Ci sono 17 arresti e chi si è azzardato ad aggredire la carovana finirà in carcere. Invito tutti a mantenere la pace e a portare avanti una campagna senza tensioni".

In seguito alle violenze di lunedì il parlamentare Teodoro Campos è ricoverato in ospedale con una diagnosi  di trauma cranico acuto, probabilmente a seguito di un colpo sferrato con un tirapugni d'acciaio. "Gruppi chavisti? Non credo siano loro i responsabili dell'attacco - ha concluso Maduro - Non è da scartare la possibile presenza di infiltrati della destra".

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome