Le proiezioni sulla crescita dell'attività economica per l'Uruguay sono state riviste dal Cepal, la Commissione economica per l'America Latina e i Caraibi. La crescita del Pil del 'Paisito', per il 2018, è ora stimata al 3 per cento, una media superiore a quella di espansione della regione, valutata sul 2,2 per cento.

Per gli analisti di Cepal il maggior dinamismo della domanda esterna sarà il vero e proprio filo conduttore nella regione, anche se l'accelerazione della crescita dipenderà in modo consistente dalla domanda interna.

Il Cepal, che è un organismo dipendente dalle Nazioni Unite, ha stimato inoltre che gli investimenti non aumenteranno in modo consistente, ma il loro contributo alla crescita sarà rilevante.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci qui il tuo nome